ReviewsBird
AssicurazioneViaggi & VacanzeTelecomunicazioniEnergiaIncontriNegozi OnlineAutoCrediti & PrestitiDieta & SaluteFinanzaGeneraleCibo & BevandeServizi
Homepage »  Blog > Capodanno 2020, come sarà?

Capodanno 2020, come sarà?
20-12-2020

Capodanno 2020, come sarà?


Il Capodanno 2020 sarà quasi sicuramente diverso rispetto agli anni precedenti. Le restrizioni previste a causa del Coronavirus limiteranno molte delle tradizioni e delle libertà a cui si è abituati per festeggiare il nuovo anno, ma non tutto è perduto.

Abbiamo pensato di prendere in esame alcune caratteristiche del Capodanno, e come queste possono essere rese in un’ottica positiva e piacevole anche in periodo di Covid. Ormai è chiaro che dobbiamo abbandonare le vecchie abitudini - seppur avute per anni e anni - relative alle feste, ma questo non significa che non possiamo rendere il Capodanno degno di essere chiamato tale.

La distanza fisica non deve diventare anche distanza mentale, ed è quindi possibile dare al Capodanno un significato vero di rinascita, che è quello che ha sempre avuto. Sentirsi vicini può essere più difficile non potendosi sedere alla stessa tavola, ma si può essere ugualmente vicini - e forse anche di più - augurando qualcosa di veramente sentito e di non scontato.

Ma partiamo dal principio, scoprendo perché e come si festeggia il Capodanno nella nostra bella Italia.

Tradizioni di Capodanno in Italia

Il nuovo anno viene festeggiato in tutta Italia come rinascita, un’occasione per portare buon auspicio a una nuova stagione della propria vita, augurandosi che sia ricca di salute, felicità e prosperità.

Tra le tradizioni più conosciute e amate in tutta Italia c’è senza dubbio il brindisi con le bollicine, durante il quale esprimere rigorosamente almeno un desiderio sperando che si realizzi nel nuovo anno.

E che dire dei fuochi d’artificio? Non si sentono scoppiettare mai così tanto come a Capodanno! Migliaia di fuochi colorati illuminano i cieli delle città di tutta la penisola italiana, per minuti e minuti.

I più golosi sapranno bene che non possono mancare in tavola cotechino e lenticchie, mangiati come simbolo di abbondanza e fortuna.

Passando a usanze più particolari, invece, dovete sapere che in alcune piccole città d’Italia ancora si usa disfarsi di oggetti vecchi gettandoli direttamente dalla propria finestra. Ovviamente stando attenti che non ci sia qualche sfortunato passante che passeggia sotto casa proprio in quel momento.

Capodanno sicuro: festeggiamento a prova di Covid

Il Covid sta senza dubbio spaventando molti italiani, e la preoccupazione si mescola con l’insoddisfazione del non potersi riunire con i propri familiari in tranquillità come gli scorsi anni.

Tuttavia, nel rispetto delle disposizioni del Governo, è possibile festeggiare il Capodanno in modo sicuro all’interno del proprio nucleo familiare. Di certo è sconsigliato, a meno che la famiglia in questione non sia già più numerosa, superare le 6 persone per abitazione. Fare qualche sacrificio è necessario, e meglio in pochi che da soli, del resto.

Nel caso in cui sia possibile riunirsi con persone provenienti da altre abitazioni, ricordate di usare i dispositivi di protezione individuale, e se volete festeggiare con qualche amico è buona norma fare il tamponeprima e dopo, nel caso in cui non si abiti già nella stessa casa.

Outfit Capodanno 2020: come vestirsi

Se da un lato le restrizioni possono portare ad essere meno liberi per quanto riguarda spostamenti e assembramenti, pensate a un lato positivo: per questa volta non dovete andare a caccia del vestito più bello e particolare per la sera di Capodanno, da sfoggiare a un party esclusivo o davanti a quei familiari che non vi vedono dall’anno precedente.

Quest’anno potete stare comodamente in pigiama o con una disimpegnata mise casalinga. Diversamente, se questa cosa al contrario vi deprime, divertitevi a vestirvi come se doveste uscire. A volte questo è un ottimo modo per tirare su il morale, così come vestirsi ugualmente in modo consono anche quando si lavora da casa.

Negozi aperti a Capodanno: sì o no

Una delle domande che molti italiani continuano a porsi è se saranno o no aperti i negozi il primo dell’anno. Per ora sembra di no, ma consideriamo che dovrebbe essere così anche nella normalità, essendo il primo dell’anno un giorno festivo. Per un giorno bisognerà rinunciare allo shopping, e magari fare qualche partita in più a carte o rilassarsi leggendo un libro o guardando un bel film.

In tal caso fate qualche scorta di cibo in più, anche se probabilmente dopo Natale e cenone di Capodanno, vorrete fare tutto tranne che mangiare!

Ultimo dell’anno: ristoranti aperti

Un discorso analogo a quello fatto poco fa vale per i ristoranti. In questo caso, però, bisogna ammettere che normalmente sono molti i ristoranti che avrebbero proposto menù particolari dedicati al Capodanno.

Purtroppo quest’anno bisognerà rinunciare al cenone fuori casa, per ovvi motivi, e i ristoranti non potranno rimanere aperti. Tuttavia è probabile che si possa ordinare da asporto.

Propositi per l’anno nuovo: cosa augurarsi

Forse questo clima di restrizioni può portare, dall’altro lato, ad essere più introspettivi e a domandarsi davvero cosa augurare e cosa augurarsi. La frenesia e l’assenza di limiti che caratterizza generalmente le feste porta spesso a non rendersi conto di ciò che davvero si ha e si vuole, per questo cerchiamo di non vedere tutto negativo, ma guardiamo le opportunità all’interno di questa situazione.

Magari è il momento buono per iniziare un corso che davvero ci interessa, per meditare, per scrivere una lettera sincera a una persona a noi cara, per fermarsi a riflettere con più intensità e consapevolezza.

Cenone di Capodanno 2020: alcune idee per la tavola

A proposito di cose da fare che con molta probabilità si sono rimandate gli anni scorsi, quest’anno è il momento buono per mettere mano ai fornelli, anche se non familiarizzate molto con la cucina. Quale migliore occasione per provare a cucinare qualcosa di buono, considerato che i giudici non saranno molti?

Inoltre cucinare in famiglia è un modo per fare qualcosa di bello tutti insieme. Online sono disponibili tanti menù che si possono sperimentare a casa, da quelli classici che prevedono, per l’appunto, cotechino e lenticchie, a proposte vegetariane e vegane molto gustose e interessanti.

Mi raccomando, ricordatevi di fare la spesa per tempo, per evitare di non trovare più quello che vi serve o, peggio, di non trovare supermercati aperti!