Primo appuntamento: tutti i consigli per avere successo

Primo appuntamento: tutti i consigli per avere successo

Incontri

Il primo appuntamento è un punto importante in una relazione: saper cominciare con il piede giusto può rendere tutto il resto del rapporto in piacevole discesa. Essendo però il primo approccio risulta fondamentale lasciare all’altra persona una buona impressione di sé, per avere anche maggiori opportunità di suscitarne l’interesse. Proprio in quest’ottica, ecco quali sono tutti i consigli da seguire per vivere un primo appuntamento indimenticabile e capire come fare colpo in maniera (quasi) sicura.

Cosa fare al primo appuntamento?

Il primo appuntamento, come abbiamo già accennato, è la prima occasione in cui si cerca di stabilire un rapporto profondo con l’altra persona e molti tendono a sottovalutare tanti piccoli dettagli, mentre nutre estrema importanza ogni cosa, anche il come ci si presenta. Non esiste un modo di fare corretto univoco, poiché vanno prese in considerazione le abitudini dell’altra persona. Solitamente, si presuppone ci si conosca già e quindi si può già avere una vaga idea di quelli che sono gli interessi dell’altro: nel caso in cui si ha a che fare con una persona timida può essere utile non forzare troppo la mano, spingendo piuttosto l’altro ad aprirsi facendo domande e dimostrandosi disponibili all’ascolto; se invece il carattere dell’altra persona è più espansivo, può essere utile concentrarsi anche a parlare un po’ di sé, aprendosi fin da subito raccontando qualche dettaglio e aneddoto, dimostrando - insomma - che ci si fida.

Dove andare al primo appuntamento?

Ma qual è il luogo migliore per ritrovarsi al primo appuntamento? Anche qui, la risposta corretta dipende da caso a caso. Solitamente è bene andare sul classico, puntando a mete che forniscono anche intrattenimento: uscire a cena fuori o fare una semplice passeggiata insieme può essere l’occasione per parlare insieme, scoprendo qualche dettaglio in più sull’altro. Se invece si è in presenza di una compagnia molto timida, può essere magari anche una buona idea scegliere di guardarsi un film al cinema (facendolo scegliere all’altra persona), in maniera tale da lasciare una buona prima impressione. 

Cosa dire al primo appuntamento?

Nonostante molti spesso preferiscono vivere il momento, c’è chi vuole arrivare preparato a eventi di questo tipo, per rendere la propria esperienza romantica simile a quella di un film: per questa ragione è importante conoscere qualche hobby o passione dell’altra persona, o comunque qualche argomento di interesse su cui intavolare un discorso. Per fare ciò si può ricorrere a due vie diverse: da un lato dare un’occhiata ai social network dell’altro può fornire qualche indizio, ma se questa via non è percorribile può non essere una cattiva idea - nel caso in cui ci sia questa possibilità - il chiedere a qualche amico dettagli e informazioni in più su eventuali interessi.

Il bacio al primo appuntamento: perché sì e perché no

Ecco fatto. Siete arrivati a conclusione della vostra splendida serata insieme ma, purtroppo, il tempo è tiranno ed è giunta l’ora di separarsi. Ma quando ci si allontana come ci si può salutare? Quando è bene darsi un bacio e quando no? È grave concludere un primo appuntamento senza bacio? Innanzitutto è opportuno valutare com’è andato l’appuntamento fino a quel momento, se con l’altra persona c’è del feeling oppure no. In caso positivo, si può aspettare di fronte all’altra persona per capire se anche lei sarebbe propensa al bacio. In ogni caso, è bene evitare di insistere troppo poiché certamente ci saranno numerose altre occasioni.

Come calmare l’agitazione del primo appuntamento

L’appuntamento può essere fonte di agitazione, specie se non si sa cosa aspettarsi: per capire come farsi passare l’ansia da primo appuntamento è importante scendere a patti con l’idea che è normale vivere una situazione simile, poiché entrano in gioco un gran numero di emozioni. C’è la gioia per poter passare del tempo con l’altra persona, mentre l’ansia da primo appuntamento spesso si fa ingombrante al pensiero che qualcosa possa andare storto. È normale vivere emozioni contraddittorie e difficili da gestire: più di ogni altra cosa può essere utile, secondo molti esperti, concentrarsi sulle cose da non fare per evitare situazioni spiacevoli. Il modo di comportarsi, sostanzialmente, sorgerà naturale una volta entrati in confidenza durante l’appuntamento stesso.

Come fare per capire se il primo appuntamento è andato bene

La buona riuscita di un primo appuntamento può essere compresa da tanti piccoli segnali: oggi è possibile comunicare tramite smartphone e social network in modo molto semplice, con chat implementate anche da quelle applicazioni che aspirano al titolo di migliore sito di incontri; nel caso in cui l’altra persona ci ricontatti - magari per augurarci la buonanotte - potremmo evincere come il tempo passato in nostra compagnia sia stato di suo gradimento. Nel caso questa non si faccia sentire, invece, si può decidere di farsi avanti dopo qualche giorno, proponendo magari di vedersi per un caffè. Anche determinati comportamenti tenuti durante l’appuntamento dall’altra persona possono essere indice di un reciproco interesse e vanno interpretati con lucidità, senza montarsi la testa e soprattutto evitando di essere espliciti nella richiesta di un feedback.

Il primo appuntamento, uno scoglio da superare per tutti

Il primo appuntamento è quindi una sorta di spartiacque: diverse coppie lo superano indenni, altre invece comprendono già da quel punto come la relazione non sia destinata a decollare. Mantenersi quanto più possibile tranquilli e comportarsi in modo naturale possono essere armi vincenti in quest’ottica, consapevoli che, un eventuale insuccesso, non porterà necessariamente a una relazione disastrosa in futuro.

Più Incontri