Come scegliere l’assicurazione auto più conveniente?

Come scegliere l’assicurazione auto più conveniente?

Assicurazione

L’assicurazione auto è spesso vista insieme al bollo e altre tasse solo come una grande spesa e non come una forma di tutela che in certi casi diventa davvero una salvezza. Per questo, molti cercano solo l’assicurazione auto più economica, ma in realtà i nostri sforzi vanno visti in un’ottica diversa: bisogna cercare la polizza migliore, non quella che costa semplicemente meno.

Le principali società di assicurazione

Le imprese di assicurazione presenti in Italia sono davvero moltissime, alcune storiche e nate oltre un secolo fa, altre invece più recenti.

Orientarsi tra le diverse compagnie è difficile, avere preventivi da ognuna di loro praticamente impossibile a livello di tempo.

Se volete cambiare assicuratore cominciate a fare una scrematura sulla base del criterio più semplice, ma anche uno dei più affidabile: il passaparola.

Cercate le migliori polizze assicurative facendovi consigliare da amici, parenti oppure dalla recensioni online degli utenti che come voi hanno appena dovuto rinnovare la loro assicurazione auto.

Ci si può fidare delle compagnie online?

Molti italiani quando leggono la parola “online” a fianco al nome di un’azienda iniziano a tentennare. Ma un’assicurazione online non è un’azienda che non ha sedi o personale, ma semplicemente un’azienda che basa sulla vendita via web il proprio business e che al posto delle sedi distaccate e delle agenzie si affida a call center per aiutare i clienti.

Il personale tecnico, i periti e gli assicuratori in carne ed ossa sono quindi a distanza, ma se la compagnia è seria sarete sempre assistiti.

Per scegliere la migliore polizza RCA quindi non precludetevi la possibilità di un’assicurazione online, anche se siete amanti dei rapporti personali e abituati ad avere l’assicuratore che veniva a casa vostra ad aggiornarvi prendendo un caffè con voi.

Un esempio di realtà italiana positiva è Prima Assicurazioni, un’agenzia online nata nel 2015 e che si sta facendo conoscere per la qualità dei servizi e l’affidabilità del servizio clienti.

Le buone recensioni degli utenti stanno aiutando questa società ad imporsi rispetto a molti concorrenti dai nomi ben più altisonanti.

In effetti, superata la diffidenza verso le assicurazioni online scoprirete come esse vi permettano di stipulare un contratto di assicurazione auto più conveniente di quelli delle compagnie tradizionali, offrendo prezzi difficili se non impossibili per i marchi storici.

RC Auto: a quali tutele non devo rinunciare?

L’RC Auto è la Responsabilità Civile, ovvero un pacchetto di tutele standard che la legge italiana impone di acquistare presso un’assicurazione.

Il sistema RCA funziona con il sistema delle classi di merito e del calcolo bonus/malus: la vostra prima polizza sarà con la 14° classe di merito, poi ogni anno senza sinistri vi permette di salire di una classe, mentre ogni sinistro vi fa scendere di due. Naturalmente, più la classe è alta e più basso sarà il costo della vostra polizza a parità di tutele scelte.

Una bella agevolazione è arrivata nel 2007 con la legge Bersani, che vi permette di acquisire la classe di merito di un parente stretto, ma solo a determinate condizioni, ad esempio che stiate acquistando un veicolo nuovo.

L’RC Auto copre i danni che causate a terzi, persone o cose, entro dei massimali che concorderete, ma che hanno dei limiti minimi di legge:

·6.070.000 euro per i danni alle persone;

·1.220.000 euro per i danni alle cose.

Si tratta di massimali che sembrano cifre enormi, ma sappiate che se sono i minimi che impone la legge significa che le cifre sono ragionevolmente raggiungibili. Potete quindi chiedere di alzare i massimali, ma soprattutto fate una polizza che non dia all’assicurazione facoltà di rivalsa su di voi.

Ovvero, che loro non abbiano appigli legali per chiedervi indietro parte dei soldi investiti per tutelarvi e coprire i vostri sbagli.

Cosa si intende per “rischi diversi” o rd?

Nell’RC Auto c’è una figura che è al di fuori di ogni tutela ed è il conducente. Qualunque pacchetto RC stiate per acquistare, non avrete alcuna copertura per danni che subirete voi come conducente e neppure per problemi come il furto, l’incendio, l’assistenza stradale o la fuoriuscita di strada per un vostro errore. Queste voci sono infatti estensioni della polizza e rientrano nei cosiddetti “rischi diversi”.

Anche gli autisti più attenti e responsabili possono incappare in un errore, oppure la fortuna vi può voltare le spalle e mentre siete in autostrada l’automobile si blocca: sono situazioni possibili e senza una tutela rischiate di avere grosse spese personali o di dovervi arrangiare da soli a chiamare un carro attrezzi.

L’assicurazione auto più economica non deve quindi essere quella che vi tutela al minimo, ma quella che vi dà la maggior sicurezza al prezzo più conveniente.

Siate attenti, responsabili e mai superficiali: un prezzo troppo basso deve sempre essere un campanello d’allarme!

Più Assicurazione