Auto elettriche economiche: bonus, incentivi e possibilità di acquisto

Auto elettriche economiche: bonus, incentivi e possibilità di acquisto

Auto

Da almeno due anni, il settore delle auto elettriche è in forte crescita. In Italia, nel solo 2020, sono state vendute oltre 32.000 macchine elettriche (+207% rispetto al 2019) e 27.400 ibride plug-in. Il trend è molto simile, se non migliore, in tutto il mondo. In Norvegia, addirittura, si vendono più unità elettriche che tradizionali. Come si spiega questo fenomeno?

Ecobonus e altri incentivi hanno contribuito ad aumentare le vendite

Motivare la crescita esponenziale del mercato dei veicoli elettrici non è complicato. La paura dei cambiamenti climatici e del surriscaldamento globale ha spinto molti Paesi (tra cui l’Italia) ad intraprendere azioni atte a risolvere il problema entro il 2050 (obiettivo Emissioni Zero). Una delle prime azioni prese dal governo Italiano è stata l’istituzione dell’incentivo Ecobonus per il settore automobilistico, che vuole spingere i cittadini ad acquistare veicoli elettrici invece che automobili a benzina o a diesel.

All’Ecobonus si sono aggiunti nuovi incentivi statali eregionali, oltre al bonus rottamazione, che contribuiscono ad abbattere in maniera considerevole il costo di un’auto elettrica. Sommando bonus e incentivi, ci si trova ad affrontare un dilemma di facile risoluzione: a parità (o quasi) di prezzo, conviene acquistare un’auto elettrica, sostenibile e moderna, oppure un modello a benzina, più inquinante e pericoloso per noi e per l’ambiente?

Bonus e incentivi 2021: si possono risparmiare fino a 10.000 euro

Chi sceglie di acquistare un’auto 100% elettrica (emissioni tra zero e 20 g/km) avrà diritto ad un ecobonus di 4.000 euro senza rottamazione, più un extrabonus di 1.000 euro a cui aggiungere ulteriori 1.000 euro di sconto concessionario, per un bonus totale di 6.000 euro.

In caso di rottamazione di un veicolo (che ha almeno dieci anni di vita), l’ecobonus diventa di 6.000 euro, a cui andranno aggiunti 2.000 euro di extrabonus più 2.000 euro di sconto concessionario. Il totale in caso di rottamazione sale così a 10.000 euro di bonus!

Inoltre lo Stato Italiano ha deciso di stanziare un fondo speciale da 20 milioni di euro per favorire l’acquisto di veicoli sostenibili tra i meno abbienti. Invece dell’ecobonus, i cittadini con un ISEE inferiore ai 30.000 euro, possono così richiedere uno sconto del 40% senza rottamazione sull’acquisto di un’auto elettrica con emissioni comprese tra 0 e 20 g/km.

Quale auto elettrica comprare nel 2021: il catalogo si amplia

Alcune case automobilistiche (Tesla e Volkswagen su tutte), hanno presagito l’imminente esplosione del mercato delle auto elettriche e hanno anticipato la concorrenza, cominciando a distribuire i propri modelli elettrici già qualche anno fa. Appena in ritardo, altre grandi case del settore automobilistico si sono unite e hanno iniziato a progettare, produrre e vendere i propri modelli. Il risultato, oggi, è una gamma piuttosto vasta di veicoli elettrici a quattro ruote, che danno vita a diverse possibilità di acquisto auto online e in concessionaria.

2020 e 2021, infatti, sono anni ricchi di novità nel settore. Audiha messo sul mercato il suo primo SUV completamente elettrico (Audi e-tron) e la supercar Audi e-tron GT quattro. BMWsi prepara a rispondere con una nuova berlina (BMW i4) in arrivo a Novembre. Citroënpunta alla città con due modelli: Citroën ë-C4 e Citroën C-Zero. Daciaha presentato Dacia Spring (il primo modello 100% elettrico della casa), mentre Fiatprova a conquistare i cuori degli italiani con la Fiat 500 elettrica EV.

Non sono rimasti alla finestra nemmeno Mercedes (EQA, EQB, EQC, EQS) e Volkswagen (ID.3, ID.4, ID.4 GTX, e-up!). Tesla si conferma leader nel settore con tantissimi modelli disponibili (tra cui la berlina di lusso Tesla Model S). Infine Smart resta padrona delle city car elettriche con Smart EQ Fortwo e Smart EQ Forfour.

Prezzi auto elettriche: le 5 più economiche del 2021

Scegliere tra così tanti modelli non è facile. Per semplificarti la vita abbiamo deciso di raccogliere le cinque auto elettriche più economiche del 2021.

Al primo posto c’è Dacia Spring Comfort, dal prezzo di listino di 19.900 euro che (grazie agli incentivi) puoi portare a casa a poco meno di 10.000 euro. 

Potenza 45 CV. Batterie 27,4 kWh. Autonomia fino a 230 km.

Sul secondo gradino del podio troviamo Renault Twingo Electric, il cui prezzo base è di 22.000 euro. Con gli incentivi puoi acquistarla a circa 12.000 euro. 

Potenza 82 CV. Batteria 22 kWh. Autonomia fino a 190 km.

Il bronzo spetta al più popolare brand di city car con la Smart EQ Fortwo. Grazie a bonus e incentivi puoi acquistarla a circa 15.000 euro.

Potenza 82 CV. Batteria 17,6 kWh. Autonomia fino a 133 km.

Appena fuori dal podio troviamo l’eleganza tricolore della Fiat 500 elettrica (16.000 euro con il bonus di 10.000 euro).

Potenza 95 CV. Batteria 23,8 kWh. Autonomia fino a 320 km.

Un po’ più costoso il quinto posto dell’Opel Corsa-e. Con il bonus più alto, infatti, c’è comunque bisogno di 21.000 euro per parcheggiarla in garage.

Potenza 136 CV. Batteria 50 kWh. Autonomia fino a 337 km.

Più Auto