Revisione auto: frequenza, scadenza, costi e altre informazioni utili

Revisione auto: frequenza, scadenza, costi e altre informazioni utili

Auto

Qual è il costo di una revisione auto? Come controllo l’ultima revisione? Posso circolare con la revisione scaduta o rischio di incorrere in sanzioni? Sono queste alcune delle domande che neopatentati e proprietari poco esperti si pongono a proposito della revisione auto, un obbligo previsto dalla legge che si traduce in una procedura da attuare con una certa cadenza.

Nei paragrafi successivi cercheremo di chiarire i dubbi più comuni che circondano la revisione auto, analizzando la questione da diverse angolazioni e soffermandoci sulle informazioni più importanti da conoscere.

Revisione auto: cosa significa e cosa si controlla

Cominciamo rispondendo alla domanda più immediata: cos’è la revisione auto?

La revisione è un controllo obbligatorio dell’autoprevisto dalla legge, da effettuare con cadenza prestabilita e il cui obiettivo è il monitoraggio delle condizioni del mezzo in circolazione.

Questo controllo periodico è essenziale per garantire la sicurezza della vettura. Durante la revisione, infatti, si effettua un controllo approfondito sul funzionamento delle parti meccaniche (freni, impianto elettrico, luci, frizione), si verifica l’integrità del telaio e si analizza l’usura di sospensioni e pneumatici. Terminati i test tecnici e meccanici, si verificano le emissioni di sostanze inquinanti e di rumore (per il rilascio del bollino blu).

Costo Revisione Auto: dove conviene farla?

La revisione del mezzo si può effettuare presso gli uffici provinciali della Motorizzazione Civile (o ente collegato), oppure nei centri di revisione e nelle officine autorizzate dal Ministero dei Trasporti.

Il costo presso la Motorizzazione Civile è il più basso (45 euro), ma la procedura è più lenta rispetto alle alternative. Bisognerà infatti effettuare la prenotazione di persona presso la propria sede provinciale e ritornare il giorno dell’appuntamento. Se si è sfortunati e si capita in fondo alla fila, ci potrebbero volere delle ore per completare la revisione.

Recarsi in un centro di revisione o in un’officina autorizzata è poco più costoso (dai 60 ai 70 euro), ma il processo è decisamente più veloce. Per concludere la procedura, infatti, basteranno 30-45 minuti.

Ogni quanti anni bisogna effettuare la Revisione della propria vettura?

Adesso sai cos’è la revisione auto e dove recarti per effettuarla. Ma quanto spesso bisogna fare questo controllo fondamentale della vettura?

Se la tua auto è nuova (quindi di prima immatricolazione), dovrai effettuare la prima revisione auto dopo quattro anni. Se la vettura passa il controllo, dovrai fare le successive revisioni ogni due anni.

Se la tua auto è usata (ovvero non di prima immatricolazione), le revisioni vanno direttamente effettuate ogni due anni.

Ricorda che in caso di sinistrostradale l’Ufficio del Dipartimento dei Trasporti potrebbe richiedere una revisione straordinaria del veicolo.

Verifica ultima Revisione Auto: è possibile online?

Ormai i servizi auto online si sono moltiplicati. Per controllare la data dell’ultima revisione è sufficiente visitare il Portale dell’Automobilista e inserire la tipologia di veicolo e la targa dello stesso. Inserite queste informazioni, avrai a disposizione la data dell’ultima revisione e il chilometraggio della tua vettura.

Inoltre, dal 31 marzo 2019, la Motorizzazione (o il centro di revisione) dove effettui la procedura di controllo ti rilascerà un documento: il certificato di revisione. Su questo certificato troverai tutti i dati del veicolo e le informazioni relative ai controlli effettuati. 

Cosa bisogna fare se l’auto non passa la revisione?

Se la tua macchina non passa la revisione, possono verificarsi due scenari principali.

Se i danni e i guasti non sono gravi, la tua automobile può continuare a circolare. Bisognerà però effettuare tutte le riparazioni necessarie nel giro di 30 giorni e ripetere la revisione presso la stessa officina (o Motorizzazione).

Se la revisione ha evidenziato guasti di una certa rilevanza, il veicolo è sospeso dalla circolazione. Per poter ottenere nuovamente l’autorizzazione alla libera circolazione, sarà necessario effettuare tutte le riparazioni necessarie e fare una seconda revisione. Se quest’ultimo controllo darà esito positivo, la tua auto potrà tornare in strada.

Sanzioni: multe salate per chi circola senza Revisione

Come già detto all’inizio dell’articolo: la revisione auto è un obbligo previsto dalla legge. Per questo motivo, se decidi di circolare senza aver effettuato la revisione, rischi di incorrere in pesanti sanzioni (pecuniarie e non).

Infatti, se le Forze dell’Ordine dovessero fermarti alla guida di un veicolo non revisionato ti verrebbe comminata una multa dai 159 ai 639 euro. Inoltre, ti verrebbe ritirata la carta di circolazione del veicolo, che potresti riottenere solo dopo una revisione positiva.

Se scegli di ignorare l’avviso e continui a circolare senza carta di circolazione le sanzioni sono ancora più aspre. In caso di fermo, la multa oscillerebbe tra i 1.842 e i 7.369 euro, alla quale aggiungere il fermo amministrativo del veicolo per 3 mesi.

Non sai ancora in quale officina effettuare la Revisione?

Leggi le recensioni dei servizi auto, se non hai ancora trovato il centro di Revisione (o l’officina autorizzata) giusto per te.
Le recensioni dei clienti ti aiuteranno a prendere la decisione giusta. Valuta attentamente le parole degli altri utenti e scopri se nei pressi della tua residenza ci sono officine autorizzate di cui potersi fidare!

Più Auto