Come si Verifica la Revisione Auto?

Come si Verifica la Revisione Auto?
Auto

Avere una vettura privata comporta una serie di responsabilità obbligatorie. Una di queste è la revisione auto, la quale deve essere svolta ogni due anni, allo scopo di verificare l’idoneità del mezzo a viaggiare per la tua e la sicurezza degli altri. Trattasi infatti di un controllo di manutenzione dettagliato sulle componenti più importanti di un autoveicolo, per assicurarsi che sia tutto in regola e garantire un viaggio in macchina sicuro, e non rischiare una multa salata. Quindi, se vuoi acquistare un’auto usata, una delle prime cosa da fare per capire se il veicolo è realmente in buone condizioni, è quello di eseguire una verifica revisione auto. Lo storico revisioni auto ti sarà anche utile per fare il controllo km auto. Infatti, tra i dati della revisione vengono pure riportati i chilometri reali che la macchina a percorso fino a quel momento.

Dove svolgere la revisione macchina?

La revisione è un controllo obbligatorio, che tutti gli automobilisti sono costretti a svolgere periodicamente, e non è difficile trovare un centro autorizzato a fare revisioni auto. Per cui puoi rivolgerti agli uffici della motorizzazione della tua citta, oppure ad un officina autorizzata di tua fiducia. Per essere più sicuro, puoi anche esplorare la sezione servizi auto, nel portale di recensioni ReviewsBird.it, allo scopo di verificare la qualità dei servizi offerti dal centro revisioni autorizzato vicino a casa tua. Una volta effettuato il controllo sarà poi l’officina o la motorizzazione a dire se il veicolo è idoneo a circolare o se occorre intervenire per sostiture qualche componente. Solitamente, grande attenzione è riposta al consumo dei pneumatici, che è opportuno controllare con regolarità anche usufruendo di servizi di consulenza offerti da diverse aziende online, come ad esempio pneumatici.it, dove oltre a verificare lo stato di salute delle gomme della tua auto e sapere quando è arrivato il momento di cambiarle, puoi anche acquistare pneumatici online.

Se l’auto è di tua proprietà, non ti sarà difficile verificare la scadenza revisione, basta aprire il libretto della carta di circolazione, su cui viena apposto il tagliando ad ogni revisione macchina effettuata, e aggiungere due anni alla data dell’ultimo tagliando. Ma, come fare la verifica revisione auto quando vuoi acquistare un’auto usata? Accedere allo storico revisioni auto non è difficile e si può anche fare tutto online senza muoverti di casa.

Come controllare lo storico revisioni auto?

Come già scritto, la revisione auto è un controllo obbligatorio che va svolto periodicamente. Quando l’auto è di nuova immatricolazione, la prima revisione va fatta dopo quattro anni, poi ogni due anni.

Acquistare un’auto non è uno scherzo e prevede un grosso esborso di denaro. Quindi, sia che tu stia acquistando un’auto a km 0 che un’auto usata, è importantissimo fare la verifica revisione auto. Come? E’ semplicissimo! Potresti rivolgerti direttamente al venditore oppure agli uffici preposti della motorizzazione, ma puoi anche svolgere un controllo online tramite il portale dell’automobilista alla pagina verifica ultima revisione.

Come fare la verifica revisione auto targa online

La procedura per fare la verifica revisione auto online è semplicissima. Una volta collegato al sito del portale dell’automobilista ed aperta la pagina relativa alla “verifica ultima revisione”, la procedura è davvero alla portata di tutti e molto rapida:

  • per prima cosa devi selezionare il tuo autoveicolo o motoveicolo;
  • dopo di che, inserisci il numero di targa;
  • clicca su ricerca;
  • comparirà la scheda con la verifica della revisione ed i chilometri percorsi.

Per capire quando sarà il momento di fare di nuovo la verifica revisione auto, ti basta sommare due anni a quella data.

Lo storico revisioni auto online è affidabile?

Per quanto molto utile, questo procedimento non garantisce al 100% circa i km percorsi realmente dall’abitacolo. Infatti, dal portale non si può sapere se il vecchio proprietario ha scaricato i chilometri prima della revisione. Inoltre, in modo illecito, il centro che ha svolto il controllo potrebbe non aver riportato i chilometri. Se il veicolo ha meno di quattro anni di vita, per legge non ha ancora dovuto svolgere la revisione, quindi non è possibile avere un conteggio preciso ed ufficiale dei chilometri percorsi dallo stesso. Fortunatamente, dal 31 marzo 2019, l’officina deve rilasciare per legge al proprietario un certificato di revisione. Una novità introdotta allo scopo di creare una banca dati sui chilometri percorsi dalle macchine usate e combattere le truffe del contachilometri, mediante lo storico revisioni auto inserito direttamente nel portale dell’automobilista. Lo storico revisioni auto altro non è che un elenco dettagliato di tutte le revisioni effettuate, sia idonee che non. Una sorta di libretto sulla salute effettiva dell’abitacolo. Confrontando lo storico delle revisione con il libretto dell’auto puoi capire se ci sono revisioni fantasma (ed illegali) dove sono stati scaricati i chilometri.

Concludendo, la verifica revisione auto è un procedimento essenziale per chi si accinge ad acquistare un’auto usata. Una sorta di garanzia aggiuntiva circa la veridicità delle informazioni fornite dal venditore e un parametro grazie alla quale comprendere se il prezzo richiesto rispecchia il valore reale dell’auto.

Più Auto